I motivi per i quali una muratura può contenere umidità in eccesso sono molti:

- infiltrazioni dai tetti o dai terrazzi malmessi;

- pioggia battente su pareti non protette;

- umidità di condensa a causa di muri troppo freddi;

- perdite di impianti;

- umidità di spinta laterale caratteristica dei muri controterra.

L'umidità di risalita nelle murature a contatto con il terreno dei pianterreni e piani interrati si distingue dalle altre cause di umidità.

Come possiamo distinguerla?:

- l'umidità si presenta in modo abbastanza uniforme sul muro fino alla zona di evaporazione (dove fuoriesce evaporando);

- si trova almeno 40 cm sopra il livello del terreno ma potrebbe variare e innalzarsi in caso di intonaci idrorepellenti;

- provoca danni alla pittura;

- può provocare delle bolle nella zona di evaporazione;

- cambia il colore della pittura;

- la pittura si stacca;

- l'intonaco si sgretola o fiorisce;

- picchiettando in corrispondenza del distacco dell'intonaco si sente un suono diverso;

- si sente un odore sgradevole di muffa durante tutto l'anno.

 

Una volta escluse possibili concause derivanti dalla presenza di ponti termici di marciapiedi innestati nel muro al piano terra, della presenza di locali freddi al piano interrato, si potrà diagnosticare con sufficiente sicurezza il fenomeno della presenza di umidità causato dalla risalita dal terreno.

Rimedi

Numerose sono le tecniche per contrastare il fenomeno ma con risultati non sempre soddisfacenti, con costi e modalità di intervento più o meno invasive e con effetti collaterali non sempre accettabili.

Si va dai vecchi metodi:

1. MECCANICO: taglio alla base del muro con inserimento di materiale a base sintetica con il compito di bloccare la risalita di umidità e consentire nel tempo alla muratura soprastante di asciugare.

2. CHIMICO: iniezione nella parte bassa della muratura di liquidi chimici idrofobi che vengono spinti a pressione nel muro fino a riempire tutti i pori della muratura, praticando fori ad interasse di circa 20 cm.

3. ELETTROFISICO: introduzione di barre metalliche nella muratura per indurre un campo elettrostatico che consente all'acqua presente di ricadere per gravità.

ad un metodo che si basa sull'utilizzo delle onde gravo-magnetiche e dell'”energia libera”:

4. un sistema di antenne riceventi e trasmittenti utilizzano la forza di gravità, il campo magnetico terrestre e l'”energia libera” per creare un campo gravo-magnetico che è in grado di invertire la direzione delle molecole dell'acqua nella muratura.

Quest'ultimo sistema ha riscontrato moltissime applicazioni, con un alto grado di soddisfazione dei clienti, sia presso edifici di alto valore storico artistico sia presso residenze private e presenta, dopo numerosi test scientifici, anche degli effetti positivi sulla salute.

Primo tra questi che è in grado di ottenere un forte effetto di “smorzamento” dell'aumento di intensità delle radiazioni che potrebbero manifestarsi in presenza di corsi d'acqua sotterranei e di falde acquifere; questo fatto elimina molti disturbi del sonno.

Altro effetto positivo è un incremento rilevante della concentrazione di ioni negativi nell'aria che inducono una riduzione della frequenza del respiro e aumentano il benessere e le capacità fisiche di un individuo.

Si sono registrati inoltre effetti positivi quali la riduzione dell'eventuale attività radioattiva presente e il miglioramento della qualità dell'acqua presente nell'ambiente trattato.

Questo sistema unisce, alla soluzione a costi abbastanza ridotti del problema dell'umidità di risalita, tutti questi elementi di valutazione sulla salute che risultano come “effetti collaterali gratuiti”.