Il 2014 ha evidenziato, rispetto al 2013, un ulteriore aumento di richieste per usufruire dello sgravio IRPEF del 50% per le ristrutturazioni e dello sgravio del 65% per la riqualificazione energetica.

Anche il settore dell’arredamento con il suo bonus del 50% di detrazione IRPEF fino a 10000 € di spesa ha registrato un buon utilizzo da parte degli italiani.

Questi incentivi, a meno di interventi del Governo, termineranno il 31 dicembre 2015 per poi probabilmente esser ridimensionati dall'anno successivo.

Di fronte ad un aumento delle ristrutturazioni bisogna anche dire che il settore edile resta in affanno e che si potrebbe fare molto di più per rilanciarlo concretamente.

Molti impedimenti si riscontrano nei P.G.T. dei Comuni soprattutto nei centri storici delle città:

  • troppi vincoli astrusi;
  • tasse di occupazione di suolo pubblico troppo onerose;
  • il peso dell’urbanizzazione secondaria.

Facendo i conti con questi vincoli il privato spesso rinuncia a ristrutturare e in questo modo non ne guadagna nemmeno la città.